Va’ dove ti scrive il cuore: Laboratori di narrazione per genitori

Per il terzo anno torna
“Va’ dove ti scrive il cuore”
Laboratori di narrazione per genitori
presentazione
lunedì 18 novembre 2019 alle ore 17.30
presso il Centro Famiglia “Rita Gay” del Comune di Bergamo,
via Legrenzi 31

Per valorizzare la propria esperienza, padri e madri – troppo spesso travolti dai ritmi della vita quotidiana e schiacciati da vissuti di fatica e di preoccupazione – possono ritagliarsi e dedicarsi un tempo nel quale recuperare energia e fiducia in sé come persone che continuamente apprendono dalla vita.
Scrivendo frammenti della propria esperienza personale, e condividendo la lettura con altri partecipanti al laboratorio, si genera infatti una condizione di empatia e ricerca che facilita intuizioni nuove con cui rileggere la storia della vita.
Nel laboratorio non si insegna a scrivere ma a recuperare il piacere di narrare, incentivando l’emergere dei ricordi e la creatività personale.
Il laboratorio sarà condotto da Adriana Lorenzi, professoressa esperta in narrazione, autrice, conduttrice di numerosi laboratori anche con genitori a Bergamo e in altre realtà italiane.

All’incontro di presentazione insieme a Adriana Lorenzi, che illustrerà la sua modalità di lavoro di narrazione, saranno presenti anche alcuni genitori che, avendo partecipato alle edizioni precedenti, potranno testimoniare la validità della proposta.
Al termine dell’incontro ciascuno potrà valutare liberamente se aderire o meno.
Per facilitare la partecipazione dei genitori durante l’incontro di presentazione sarà possibile fruire di uno spazio dedicato per i bambini/ragazzi con la presenza di un’educatrice. Per motivi organizzativi si chiede cortesemente di segnalare la propria partecipazione tramite il modulo di adesione in fondo alla pagina.
Successivamente, in base alle adesioni, verranno definiti programma e calendari.
A tutti i partecipanti all’incontro verrà consegnata copia del libro “Va’ dove ti scrive il cuore – seconda edizione”, che contiene l’esperienza dello scorso anno con le testimonianze di padri e madri che hanno scelto di mettere a disposizione di altri i loro testi.

Scarica l’invito
Scarica il modulo di adesione

Seminario formativo: Ri-guardo e cura delle parole

Ri-guardo e cura delle parole.
Educare alla comunicazione non ostile

sabato 9 novembre 2019
Ore 9.00 – 13.00
Bergamo – Auditorium Collegio Sant’Alessandro
Via G. Garibaldi, 3/H

UN SEMINARIO FORMATIVO per dirigenti, insegnanti, genitori, coordinatori, educatori dei servizi per l’infanzia e delle scuole.

Assessorato Istruzione, Formazione, Università, Sport e Tempo Libero, Politiche per i Giovani, Edilizia Scolastica e Sportiva
in collaborazione con  
Istituti Comprensivi statali, Ufficio Scolastico Territoriale, Adasm Fism, Consorzio Solco Città Aperta, Cooperative Sociali Serena e Alchimia, Fondazione Angelo Custode

Bozza di Programma

Apertura dei lavori
Loredana Poli – Assessore all’Istruzione del Comune di Bergamo
Patrizia Graziani – Dirigente Ufficio Scolastico Provinciale

Ri-guardo e cura delle parole.
In classe con il Manifesto della comunicazione non ostile

Rosy Russo – Presidente e founder Associazione Parole O_stili
Parole tossiche: patologia del linguaggio quotidiano. Quali anticorpi nei contesti educativi
Graziella Priulla – Docente di Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi – Università di Catania

Contributi delle scuole, dei servizi per l’infanzia e delle ludoteche del Comune di Bergamo
·   Servizi per l’infanzia del Comune di Bergamo
·   Istituto Comprensivo Donadoni
·   Istituto Comprensivo Mazzi
·   Ludoteche del Comune di Bergamo

Confronto aperto e conclusioni

Nell’ambito del Seminario sarà allestita la Mostra “A volte le parole non bastano” dell’Istituto Comprensivo Donadoni

Scarica il pieghevole delle iniziative intorno alla Giornata Internazionale
dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza SETTEMBRE-DICEMBRE 2019

Genitori positivi, figli forti. Ciclo di incontri sulla genitorialità

L’ ISTITUTO COMPRENSIVO SANTA LUCIA
in collaborazione con il CONSORZIO SOL.CO CITTÀ APERTA
invitano al ciclo di incontri:

GENITORI POSITIVI, FIGLI FORTI
OVVERO LA BELLEZZA DI ESSERE GENITORI

FORMAZIONE AI GENITORI DI PRIMARIA E SECONDARIA DELL’I.C. SANTA LUCIA FORMAZIONE AI GENITORI DEI SERVIZI 0-6 ANNI DELLA VIRGO LAURETANA

INCONTRI PER GENITORI DELLA PRIMARIA
L’autonomia dei figli: quale strada percorrere?
con Antonella Frecchiami e Silvia Liberatore
GIOVEDÌ 4 aprile ore 20,45 GIOVEDÌ 11 aprile ore 20,45
SEDE: SCUOLA “RODARI”, VIA SYLVA 8 – BERGAMO

INCONTRI PER GENITORI DELLA SECONDARIA
Figli, genitori e social: fra rischi e opportunità
con Tiziana Rondi e Federica Adelasio
MARTEDÌ 7 maggio ore 20,45 MARTEDÌ 14 maggio ore 20,45
SEDE: SCUOLA “RODARI”, VIA SYLVA 8 – BERGAMO

INCONTRI PER GENITORI CON FIGLI 0 – 6 ANNI
“Fratelli, coltelli”. Le relazioni tra fratelli: dall’Infanzia alla Primaria
con Barbara Ravasi
MARTEDÌ 16 aprile ore 20,30 GIOVEDÌ 16 maggio ore 20,30
SEDE: VIRGO LAURETANA, VIA XXIV MAGGIO 32 – BERGAMO

PARTECIPAZIONE GRATUITA, previa iscrizione via email a info@icsantalucia.it o telefonicamente alla segretaria dell’IC Santa Lucia Bergamo 035 260 085

Scarica la locandina

“EDUCAZIONE ai MEDIA” – incontro per genitori e insegnanti

Incontro di EDUCAZIONE ai MEDIA aperto ai CITTADINI
Rivolto in particolare a INSEGNANTI E GENITORI

Bergamo, 29 marzo 2019 ore 20.30
Auditorium Collegio Vescovile Sant’Alessandro via Garibaldi 3/H

Introduce LOREDANA POLI
Assessore all’Istruzione Comune di Bergamo

Conduce LORELLA ZANARDO
Attivista, scrittrice, docente e formatrice

Il 40% degli adolescenti italiani ha un televisore per uso personale. L’83%
degli adolescenti e il 75% dei minori di 11 anni hanno un accesso diretto a
Internet. Il 62% dei genitori ritiene correlati l’offerta televisiva e il
disorientamento etico giovanile. Il 91% dei genitori vorrebbe che la scuola
si occupasse di rendere i bambini più critici rispetto ai messaggi mediatici.
(Libro bianco media e minori – Agcom Censis)

Condividere con i genitori, e con gli adulti in genere che ricoprono un ruolo formativo i principali temi e problemi dell’educazione ai media è il primo passo per creare un ambiente educativo diffuso intorno ai ragazzi e alle ragazze. La possibilità di confrontarsi all’interno della famiglia su come si usano i mezzi di comunicazione, riveste quindi un notevole valore aggiunto nell’opera di alfabetizzazione e sensibilizzazione all’uso consapevole dei mass media.

Nel corso dell’incontro, i partecipanti saranno guidati alla conoscenza di quali sono i consumi, le abitudini, i contenuti, le modalità della vita mediatica dei giovani. Gli argomenti trattati saranno affrontati sulla base di numerosi esempi multimediali, dai quali partiranno gli spunti per comprendere più a fondo le dinamiche comunicative attuali e la loro ricaduta sulla vita quotidiana.

  • I PRINCIPALI TEMI
  • LA RAPPRESENTAZIONE DI GENERE E LE RELAZIONI
    INTERPERSONALI
  • IMMAGINI, FOTORITOCCO E VITA REALE
  • LINGUAGGIO D’ODIO E CYBERBULLISMO
  • LE FAKE NEWS E GLI STRUMENTI PER RICONOSCERLE
  • PUBBLICITÀ BUONA E PUBBLICITÀ CATTIVA

Due serate sui DSA

COSA SONO I DSA?
DUE SERATE GRATUITE PER GENITORI E INSEGNANTI DEDICATE ALLA CONOSCENZA DEI DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO

A cura dell’équipe del centro medico Selene
Interverranno la dott.ssa Elisabetta Boschini – Psicologa, Psicoterapeuta e la dott.ssa Elisabetta Buzzi – Logopedista.

QUANDO?
Giovedì 7 Marzo e Giovedì 21 Marzo.
⏰Ore 20.30 – 22.00
DOVE?
Centro Medico Selene
Via Puccini 54 Bergamo (Longuelo)
Gli incontri sono gratuiti ma i posti limitati, pertanto è gradita la prenotazione chiamando lo:
☎️035.0934816
oppure scrivendo a: info@selenecentromedico.it

Scarica la locandina

“IO CON TE” convegno sull’inclusione

” IO CON TE: tutti diversi, nessuno escluso. La co-progettazione per l’inclusione nelle scuole di Bergamo”
sabato 16 marzo 2019 alle ore 8.45
auditorium dell’Istituto Natta

Il Convegno sarà l’occasione per un racconto e un confronto sulla co-progettazione per l’inclusione che l’Assessorato all’Istruzione, insieme alle cooperative sociali Serena e Alchimia in A.T.I. e in collaborazione con gli Istituti Comprensivi, ha cercato di costruire nelle scuole della città.
Al centro della riflessione verranno posti il servizio di assistenza educativa scolastica e le progettualità che ne sono derivate, quali la consulenza pedagogica per gli insegnanti, i laboratori di scrittura per i genitori e le buone prassi inclusive. Verranno raccontate le esperienze realizzate, anche attraverso la voce dei protagonisti che hanno vissuto direttamente i progetti, e si cercherà di delineare possibili percorsi per il futuro.

La partecipazione al convegno è gratuita.
Iscrizione online: bit.ly/IOCONTEiscrizioneconvegno

scarica il programma completo del convegno

Due serate con la Rete Sociale di Santa Lucia

La Rete Sociale di Santa Lucia organizza
DUE SERATE COL QUARTIERE

PASSATO, PRESENTE, FUTURO: CONOSCERE PER FARE RETE
Sala Civica (ex-Enel) – Via Mazzini, 6B

  • mercoledì 28 novembre 2018, ore 20,30
    STORIA DEL QUARTIERE DI SANTA LUCIA
    La “Conca d’oro” nelle vicende della città a cura di Osvaldo Roncelli
  • mercoledì 5 dicembre 2018, ore 20,30
    ISTITUZIONI SANITARIE E ASSISTENZIALI IN SANTA LUCIA
    Ospedale Maggiore, Orfanotrofio, Istituto Lattanti e Slattati, cliniche…
    a cura di Cesare Fenili – Archivio Bergamasco

 

LA RETE SOCIALE DI SANTA LUCIA
Nella città di Bergamo sono attive 21 Reti Sociali di quartere. Ad esse partecipano gruppi, associazioni, comitati, residenti, operatori dei servizi (Comune, Scuole, etc) e delle realtà sociali presenti nel quartiere.
Le Reti Sociali hanno a cuore il bene comune e hanno lo scopo di aprire spazi di confronto, informazione, conoscenza e sostegno alle iniziative che mirano a migliorare la qualità della vita del quartiere in cui operano.

Anche nel quartere di Santa Lucia esiste una rete. Lo sapevate?
Ne fanno parte le seguenti realtà:

  • Associazione Abitare l’età
  • Associazione Ikebana Ohara Bergamo
  • Associazione Ol disnà
  • Accoglienza della malattia in esilio
  • Caritas parrocchiale
  • Club delle birbe
  • Comitato Genitori dell’Istituto Comprensivo “Santa Lucia”
  • Comitato di quartere Santa Lucia
  • Commissione Culturale Biblioteca Civica A.Tiraboschi
  • Comune – Sertizi Educativi per l’Infanzia – Ludoteca Locatelli
  • Comune – Servizi Politche Sociali – U.O. Minori e Famiglie
  • Comune – Servizio Reti Sociali
  • Gruppo Culturale Santa Lucia
  • Orchestra ex allievi Santa Lucia
  • Residenti
  • San Vincenzo
  • Virgo Lauretana

LA PARTECIPAZIONE ALLA RETE SOCIALE E’ APERTA A TUTTI!
Gli incontri si svolgono ogni 2° martedì del mese,
dalle ore 18 alle 20, presso la Sala Citica (ex Enel), di via Mazzini, 6B

Per avere informazioni si può contattare l’Operatore di quartere
presente il martedì dalle ore 16 alle ore 18 presso la Sala Civica (ex Enel)
contatti: operatoreslucia@comune.bg.it – cell. 334 6289 532

Va’ dove ti scrive il cuore

Va’ dove ti scrive il cuore – Laboratorio di scrittura di esperienza con i genitori
ISCRIZIONI FINO AL 29 SETTEMBRE
Per valorizzare la propria esperienza, padri e madri – troppo spesso travolti dai ritmi della vita quotidiana e schiacciati da vissuti di fatica e di preoccupazione – possono ritagliarsi e dedicarsi un tempo nel quale recuperare energia e fiducia in sé come persone che continuamente apprendono dalla vita.
Scrivendo frammenti della propria esperienza e condividendone la lettura con altri partecipanti al laboratorio si genera infatti una condizione di empatia e ricerca che facilita intuizioni nuove con cui rileggere la storia di vita.
Il laboratorio di scrittura non insegna a scrivere bene ma a recuperare il piacere di narrare, non si correggono e valutano gli scritti ma si incentiva l’emergere dei ricordi e la creatività personale.
Con questi obiettivi, nell’ambito del Progetto inclusione, il Comune di Bergamo e le cooperative Serena e Alchimia, insieme all’Istituto Comprensivo S. Lucia, intendono proporre un laboratorio per genitori dei bambini e dei ragazzi frequentanti le scuole dell’Istituto.
Il Laboratorio sarà condotto da Adriana Lorenzi, professoressa esperta in narrazione, autrice, conduttrice di numerosi laboratori anche con genitori a Bergamo e in altre realtà italiane.

Struttura del Laboratorio
Numero degli incontri: 6
Numero massimo dei partecipanti: 15
Durata: 2 ore a cadenza settimanale a partire da giovedì 18 ottobre, dalle ore 17.30 alle ore 19.30. Il primo incontro è aperto a tutti i genitori interessati a conoscere meglio la proposta
Sede: una scuola dell’Istituto Comprensivo S. Lucia
Per facilitare la partecipazione dei genitori, durante gli incontri è disponibile uno spazio dedicato per i bambini/ragazzi con la presenza di un’educatrice.
Di seguito la lettera di invito della formatrice Adriana Lorenzi a partecipare al Laboratorio

Cari genitori,
sono Adriana Lorenzi, non ci conosciamo ancora, ma abbiamo alcuni riferimenti condivisi (il Comune, le Cooperative, il vostro Istituto) che mi hanno chiesto di pensare al progetto Va’ dove ti scrive il cuore, e lavorare insieme a voi.
Sono io stessa a scrivervi con il cuore per invitarvi a partecipare ad alcuni incontri da me condotti per raccontare e scrivere alcuni frammenti della vostra storia di genitori di bambini e bambine, di ragazzini e ragazzine alle prese con la fatica di diventare grandi.
So che alla sola idea di scrivere, la proposta sembra impegnativa, ma credo per esperienza che possa essere un’opportunità per esprimersi in modo autentico, comunicando e ascoltando storie simili per comprendere che non esiste il caso, ma il figlio, la figlia.
Io, da parte mia, cercherò di creare un clima di serenità e complicità grazie alla modalità laboratoriale che è centrata più sul dialogo e la scrittura in presenza che su una trasmissione frontale di saperi e informazioni. L’obiettivo è infatti che voi possiate attingere alla vostra memoria personale e familiare, raccontando frammenti di storia che aiutino a porre le domande cruciali sul mistero della vita, su ciò che si nasconde nel corpo, nella mente di un bambino, e di un bambino che, a volte, è nato così diverso oppure così «speciale», come una mamma che ho incontrato ha definito il proprio figlio con disabilità.
Ho già condotto a Bergamo un laboratorio di scrittura anche con genitori di bambini e ragazzi con disabilità e posso dire che al termine di ogni incontro uscivo commossa e colpita. Con quello che mi raccontavano andavo a casa più fiduciosa negli uomini che mi avevano mostrato i miracoli in terra. Quelli che compiono gli uomini e le donne che non sfuggono le responsabilità, che si armano di pazienza e pretendono attenzione.
So che non è facile ritagliarsi un tempo dentro gli impegni lavorativi e familiari, ma credo che sia utile per tessere una rete di scambi capace di farsi àncora di salvezza per accettare la vita così com’è e non come avrebbe potuto essere, e per la quale può sembrare non vi siano più né energie né interesse. Penso che quei genitori abbiano raccontato la loro storia perché si sono lasciati attraversare dagli eventi che li hanno piegati, ma non spezzati.
Invito voi a fare insieme a me un percorso analogo per raccontare in modo nuovo le vostre esperienze vissute.
Soprattutto non temete per la scrittura: vi assicuro che non si tratta di imparare a scrivere bene, piuttosto di riscoprire il piacere della narrazione. Non impartirò lezioni sulle regole grammaticali per produrre un testo degno di considerazione, non correggerò, né valuterò i vostri prodotti.
Vi fornirò piuttosto delle tracce prese dalla letteratura perché sono convinta che sia più semplice scrivere seguendo le parole altrui: sono le parole già scritte da altri che sollecitano le nostre.
Sono sicura che ciascuno riuscirà a trasformare qualche ricordo in racconti che facciano bene a voi stessi e anche ad eventuali ascoltatori e/o lettori.
Parto dal presupposto che questa capacità di trasformare i ricordi in racconti sviluppi l’apprendimento e la crescita personale e incentivi, per dirla con Dacia Maraini “il nutrimento della propria immaginazione”. E per vivere, l’immaginazione serve sempre.
Spero, a presto
Adriana Lorenzi

 

Scarica il modulo di adesione e la presentazione del corso

Il Calendario civile. Storia, cittadinanza, tessuto urbano

Il Centro Promozione della Legalità (CPL) in collaborazione con IRSEC e Comune di Bergamo

organizzano

IL CALENDARIO CIVILE
Storia, cittadinanza, tessuto urbano L’esperienza del CPL di Bergamo

Mercoledì 23 maggio | ore 9.30 – 17 Bergamo – Auditorium Piazza della libertà

Il calendario civile è il percorso di memoria che una nazione disegna dentro il proprio passato per fissare i punti da cui evocare la sua storia agli occhi dei propri cittadini: è innanzitutto una costruzione di memoria, che sarebbe superficiale confondere con la storia, ma stupido relegare solo all’ambito della commemorazione ufficiale.

Dal 2016 il Centro Promozione della Legalità ha avviato una sperimentazione didattica intorno ad alcune date del calendario civile. L’Isrec è stato incaricato di creare percorsi didattici affinché il coinvolgimento delle scuole nelle celebrazioni del Comune di Bergamo fosse un momento di cittadinanza attiva.

Dopo il lavoro svolto, è arrivato il momento di una riflessione aperta a tutto il mondo della scuola e alla cittadinanza nel suo complesso, per considerare gli aspetti di una didattica della storia legati alla costruzione di un senso di comunità che sappia rendere allievi ed insegnanti soggetti attivi di percorsi di conoscenza e di gesti di memoria dentro la propria comunità.

9,30
Saluti istituzionali
Marzia Marchesi, Presidente del Consiglio del Comune di Bergamo
Patrizia Graziani, Dirigente dell’Ufficio scolastico Territoriale di Bergamo

9,45 – 13
Sessione del mattino

Coordina
Loredana Poli, Assessore all’Istruzione Formazione Università e Sport del Comune di Bergamo

Il calendario civile.
L’esperienza del ricordo: tra rito e memoria attiva
Lorenzo Migliorati, Docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Università degli studi di Verona

Memoria nei luoghi e cittadinanza.
Pratiche intergenerazionali e interculturali dentro le scuole
Milena Santerini, Docente di Pedagogia, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

11.30
Coffee Break

Il calendario civile:
laboratorio di esperienze didattiche e di costruzione di cittadinanza
Elisabetta Ruffini, Direttrice dell’Isrec Bergamo dialoga con Marzia Luppi, Direttrice della Fondazione Ex-campo Fossoli

Conclusioni
Maria Amodeo, Dirigente scolastico ISIS Natta, scuola capofila progetto CPL Bergamo

14.30 – 17.00
Sessione del pomeriggio

Laboratori a cura di Isrec Bergamo

a. La narrazione: dalla traccia al racconto.
La grande Storia nei luoghi e nelle vite della nostra città.

b. L’alternanza scuola lavoro: lo sviluppo del percorso formativo degli studenti e la crescita di una cittadinanza attiva dentro l’alternanza scuola lavoro.

scarica la locandina del convegno